Sabato, 19 Giugno 2021

Foto porno di bambini nel pc, il giudice: "Ha chiesto aiuto, niente carcere"

Un inglese di 50 anni è stato condannato a tre anni di servizi sociali, evitando così di finire dietro le sbarre. Nel suo computer erano state ritrovate quasi 1500 immagini pedopornografiche, alcune davvero estreme

CHELMSFORD (REGNO UNITO) - Un padre di 50 anni ha evitato la galera nonostante nel suo computer siano state ritrovate 1430 immagini pedopornografiche, di cui quasi un centinaio particolarmente estreme. L’uomo era stato arrestato nell’aprile 2014. Le immagini erano state scaricate in un periodo compreso tra il settembre 2012 e quello immediatamente precedente all’arresto.

Lowe ha raccontato al processo di aver perso il lavoro, la moglie, i figli e la casa dopo aver ammesso un totale di nove accuse in merito al possesso di quelle immagini indecenti, alcune delle quali riguardanti anche bambini e animali. Secondo il suo avvocato, “tutto è successo perché non ha avuto un’infanzia facile, la curiosità è stata più forte di lui e quella curiosità si è poi trasformata in un desiderio, ma lui non ha fatto nulla per combatterlo”.

Il giudice ha deciso di non mandarlo in prigione ma lo ha condannato a una pena di tre anni ai servizi sociali. Il magistrato ha motivato la propria decisione dichiarandosi soddisfatto dall’atteggiamento di Rowe, che avrebbe chiesto aiuto a un centro specializzato a Chelmsford. 

Fonte: Mirror →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foto porno di bambini nel pc, il giudice: "Ha chiesto aiuto, niente carcere"

Today è in caricamento