rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021

Per 27 anni dice: "Sono innocente". Poi confessa l'omicidio un attimo prima dell'esecuzione

Il 51enne William Happ ha diffuso una dichiarazione in cui ha ammesso di aver ucciso e stuprato Angela Crowley in un parcheggio nel 1986, il reato per cui si trovava da 24 anni nel braccio della morte

Per 27 lunghi anni si era sempre professato innocente.

Ha confessato l'omicidio solo un attimo prima di essere giustiziato: e' accaduto in Florida, dove il 51enne William Happ ha diffuso una dichiarazione in cui ha ammesso di aver ucciso e stuprato Angela Crowley in un parcheggio nel 1986, il reato per cui si trovava da 24 anni nel braccio della morte.

"Per 27 anni l'orribile assassinio di Angela Crowley e' stato circondato da prove indiziarie e incertezza", ha scritto Happ, "per il bene della sua famiglia e dei suoi cari e di tutte le persone coinvolte, e' per la mia agonizzante vergogna che devo confessare questo terribile crimine. Porgo le piu' sincere e profonde scuse non solo a chi amava Angela Crowley ma anche a quanti ho ingannato inducendoli a credere nella mia innocenza".

Happ, che aveva problemi di droga, era stato arrestato in relazione a un altro reato ma poi associato all'omicidio per la presenza di una sua impronta digitale sul luogo del delitto.

Per l'iniezione letale a Happ, la numero 80 in Florida dal 1976, e' stata impiegata una nuova sostanza che ha dato pero' qualche problema perche' ci sono voluti 15 minuti di agonia prima che il condannato morisse.

Fonte: Latin Times →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per 27 anni dice: "Sono innocente". Poi confessa l'omicidio un attimo prima dell'esecuzione

Today è in caricamento