Lunedì, 27 Settembre 2021

Calcolo pensione, cosa fare per evitare l'uscita a 70 anni

Carriere ad un bivio: lo scenario per chi oggi ha 30, 50 e 60 anni

Chi oggi ha 30 anni, non vedrà l’assegno della pensione prima dei 70 anni, forse anche dopo, e potrà essere costretto a versare 50 anni di contributi. Colpa dell’adeguamento all’aspettativa di vita. Appurato infatti che, con il regime contributivo, i dipendenti potranno godere di un assegno pari al 60-70% dell’ultimo stipendio (40-50% per gli autonomi), appare intuibile l’opportunità di tutelarsi con un piano finanziario personalizzato e calibrato in base all’età e al tipo di lavoro.

Gli esperti di strategie di investimento per chi oggi ha 30 anni consigliano piani che tengano conto di due variabili: composizione e costi. Spesso si opta per fondi bilanciati (60% azionario e 40% obbligazionario).

Verosimilmente chi oggi ha 50 anni, dovrà aspettare 17 anni per la pensione (salvo ulteriori aumenti). E’ un arco temporale abbastanza lungo per prevedere una forma di pensione integrativa: la quota investita in azioni potrebbe arrivare al 50%.

Diversa la situazione di chi è relativamente vicino al traguardo della pensione e raggiunti i 60 anni si rende conto dal calcolo che avrà un assegno basso. Anche se il tempo di accumulo è limitato, si può comunque pensare ad una rendita integrativa investendo in bond.

Sul sito dell'Inps è disponibile un servizio per calcolare la propria pensione in pochi passaggi a questo link

Fonte: Investire Oggi →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcolo pensione, cosa fare per evitare l'uscita a 70 anni

Today è in caricamento