Lunedì, 1 Marzo 2021

Elsa Fornero: "Vado in pensione il 1º novembre. Basta politica, ho già dato"

La sua riforma del sistema pensionistico nel corso degli anni ha ricevuto moltissime critiche, ma lei ovviamente non ci sta a passare per capro espiatorio

Lunga intervista sull'Unione Sarda a Elsa Fornero, ex ministro del governo Monti e primo bersaglio delle critiche di molti esponenti del governo Lega-M5s. La sua riforma del sistema pensionistico nel corso degli anni ha ricevuto moltissime critiche, ma lei ovviamente non ci sta a passare per capro espiatorio.

Le regole pensionistiche in Italia - spiega Fornero - "erano state disegnate in un'epoca in cui la demografia del Paese, la crescita economica e l'occupazione erano molto diverse. Oggi dobbiamo confrontarci con un rapido invecchiamento della popolazione e una disoccupazione strutturale".

Pensioni, assegni più bassi: "Ecco perché è necessario modificare gli attuali criteri"

"La storia non si cambia - aggiunge - non possiamo tornare indietro a quando furono prese decisioni sciagurate come le baby pensioni, ma possiamo cercare di rimediare". Nell'autunno del 2011, quando si insediò il governo Monti, l'Italia rischiava "nell'immediato di trovarsi senza risorse per pagare stipendi pubblici e pensioni". 

Quota 41 per superare la Fornero: quali sono i rischi 

Ci fu una campagna mediatica molto personalizzata contro la Fornero, secondo molti. Come ricorda quel periodo l'ex ministro? "Fu molto personalizzata anche perché sono una donna e da ministro tecnico fu per me più difficile avere momenti d'incontro con la gente per spiegare quanto stavo facendo. Sono stata lasciata sola, è vero, ma fino a un certo punto. Ho avuto le mie ferite, che certo vengono dopo quelle di chi ha subito la riforma senza comprenderne ragioni e benefici di medio termine, ma sono riuscita a mantenere il mio equilibrio facendo leva soprattutto sulla mia coscienza".

A breve anche lei andrà in pensione...

"Il 1° novembre, ma essendo una persona con ancora molta energia resterò comunque impegnata e manterrò la mia passione per lo studio, la didattica e la ricerca, accanto a impegni più privati come il volontariato, la cura dei nipotini e il giardinaggio".

E se qualcuno le proponesse la politica?

"Direi no grazie, già dato".

Fonte: L'Unione Sarda →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elsa Fornero: "Vado in pensione il 1º novembre. Basta politica, ho già dato"

Today è in caricamento