Martedì, 21 Settembre 2021

Pensioni, ecco la grande novità: saranno pagate il primo di ogni mese

Il Presidente dell'INPS, Tito Boeri. "Vogliamo realizzare un'operazione socialmente importante: pagare dal prossimo mese di giugno tutte le prestazione dell'Inps, dalle pensioni alle indennità di accompagnamento, il primo di ogni mese e non più come adesso in date differenti in relazione alla prestazione e al fondo di gestione"

Da giugno tutte le pensioni saranno pagate il primo del mese. Lo annuncia lo stesso Presidente dell'INPS, Tito Boeri. "Vogliamo realizzare un'operazione socialmente importante: pagare dal prossimo mese di giugno tutte le prestazione dell'Inps, dalle pensioni alle indennità di accompagnamento, il primo di ogni mese e non più come adesso in date differenti in relazione alla prestazione e al fondo di gestione".

Boeri ha spiegato che bisogna attendere la risposta delle banche che arriverà entro qualche giorno, mentre le Poste hanno già accettato. Dal momento che lo Stato incasserà meno interessi sui ratei che ora paga il 10 o il 16 del mese, affinché questo cambiamento sia a costo zero per lo Stato l'INPS ha chiesto alle banche di abbassare i costi dei bonifici, ha poi detto il numero uno dell'Ente di Previdenza. "Penso che l'Inps, per il patrimonio di capitale umano di cui dispone, possa fare sulla sicurezza sociale quello che finora ha fatto la Banca d' Italia sul versante delle politiche economiche: avanzare proposte per risolvere i problemi", dice Boeri. "Noi avanzeremo la nostra proposta organica. Spetterà al governo decidere e al Parlamento valutare".

La proposta di unificare i pagamenti al primo del mese piace ai sindacati: "Se riuscirà a farlo - dicono i segretari generali di Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil Carla Cantone, Gigi Bonfanti e Romano Bellissima - avrà accolto una richiesta che gli avevamo fatto unitariamente come sindacati dei pensionati in un recente incontro". "Fin da subito - proseguono in una nota - avevamo giudicato negativamente la norma che spostava il pagamento degli assegni previdenziali al 10 del mese, perché metteva in ulteriori difficoltà pensionati ed anziani. Se davvero da giugno si pagheranno tutte le pensioni al primo del mese vuol dire che finalmente è stata fatta una cosa di buon senso".

Dal Pd a Boeri si chiede invece chiarezza. "Il presidente dell’Inps, Tito Boeri, venga in Parlamento a spiegare quali sono le sue intenzioni" chiedono in una nota le deputate Pd Donata Lenzi, capogruppo in commissione Affari Sociali, e Maria Luisa Gnecchi, capogruppo in commissione Lavoro. "Sono giorni - dicono - che Boeri fa dichiarazioni in tv e sui giornali su eventuali modifiche che vorrebbe apportare al nostro sistema pensionistico. Sarebbe opportuno che invece di parlare attraverso i media venisse in Parlamento a dirci che cosa intende fare".

Fonte: Il Sole 24 Ore →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensioni, ecco la grande novità: saranno pagate il primo di ogni mese

Today è in caricamento