rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022

"Abbiamo almeno 500mila persone il cui posto di lavoro è a rischio"

L'allarme lanciato dal segretario della Uil Luigi Angeletti

Il leader della Uil, Luigi Angeletti, esprime "preoccupazione" per la "grave crisi" in cui versa il paese e per le poche idee che i candidati premier alle prossime elezioni politiche stanno mettendo in campo per sciogliere i principali nodi che frenano la crescita.

"Non vedo nessuna idea su come cambiare marcia sul serio - ha detto Angeletti illustrando le proposte della Uil per far ripartire l'Italia - non vedo nessun elemento positivo all'orizzonte".

"Abbiamo almeno 500mila persone il cui posto di lavoro è a rischio". Angeletti ha sottolineato che queste 500mila persone "oggi non sono disoccupate, ma la probabilità che lo diventino nei prossimi mesi è purtroppo elevata". Secondo il numero uno della Uil a causa delle politiche economiche e sociali adottate negli ultimi 20 anni "stiamo distruggendo tutte le basi reali della nostra economia".
 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Abbiamo almeno 500mila persone il cui posto di lavoro è a rischio"

Today è in caricamento