Sabato, 31 Luglio 2021

Pete Buttigieg, chi è l'outsider democratico che sogna di diventare il "nuovo Obama"

Il candidato più giovane nella corsa alla presidenza è in testa nelle primarie in Iowa. Sarebbe il primo candidato alla Casa Bianca apertamente omosessuale. Ha posizioni moderate e conosce bene quel Midwest ormai decisivo per le sorti della politica Usa

Pete Buttigieg, foto Ansa/Epa

La sorpresa è lui, Pete Buttigieg: il candidato più giovane nella corsa alla presidenza Usa si mantiene in testa nelle primarie in Iowa ma il conteggio dei risultati dei caucus dello Stato non è ancora completato (è stato fino a ora conteggiato l'esito del voto del 71 per cento delle assemblee).

Il "sindaco Pete", come viene chiamato il candidato democratico primo cittadino di South Bank, Indiana, conta sul 26,8 della distribuzione dei 41 delegati assegnati nella prima tappa della gara per la nomination dem, seguito dai due candidati più radicali, il senatore Bernie Sanders, con il 25,2 per cento, e la senatrice Elizabeth Warren, con il 18,4 per cento. L'ex vicepresidente Joe Biden è rimasto fermo al 15,4 per cento.

Chi è Pete Buttigieg, in corsa per la candidatura democratica alla Casa Bianca

Ma chi è Buttigieg? Ha reali speranze di essere lui lo sfidante di Donald Trump alle elezioni presidenziali in autunno? Buttigieg (pronuncia: ‘Buttageg’, con entrambe le g morbide, ma risponde anche se lo si chiama più semplicemente ‘Mayor Pete’, “sindaco Pete") ha 38 anni.

Una laurea in storia e letteratura ad Harvard, è stato in Marina ed è veterano della guerra in Afghanistan. Il padre è di Malta, la madre è dell'Indiana. Sarebbe il primo candidato alla Casa Bianca apertamente omosessuale. Nel 2015 Buttigieg ha dichiarato apertamente la propria omosessualità e nel 2018 ha sposato il proprio compagno Chasten Glezman, insegnante in una scuola Montessori, nella Episcopal Cathedral di St.James a South Bend. Vive insieme al marito e ai loro due cani Buddy e Truman. Figlio di quel Midwest che non ha mai davvero curato le ferite recenti della deindustrializzazione, potrebbe strappare a Trump parte di quei voti degli operai bianchi della Rust Belt che hanno sancito la vittoria di "The Donald" quattro anni fa.

Buttigieg, l'outsider che sogna la Casa Bianca

Buttigieg si presenta potenzialmente come un nuovo Barack Obama, l’outsider che può sconvolgere tutti i pronostici. Ha posizioni moderate su molti temi, ma soprattutto emergono nei dibattiti televisivi la sua competenza e la sua capacità comunicativa. La vera pecca della sua candidatura è che la sua esperienza politica è "solo" quella di un sindaco di una città di 100mila abitanti. Obama era già senatore quando si candidò alla Casa Bianca.

E' presto per trarre conclusioni: anche se dovesse davvero vincere in Iowa, i favoriti per la vittoria finale alle primarie democratiche restano Bernie Sanders, Joe Biden ed Elizabeth Warren.

"È una vittoria stupefacente", commenta a caldo Buttigieg. Intanto i giornali dell'Indiana, come l'Indystar, celebrano il buon risultato di Buttigieg.

Fonte: Indystar →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pete Buttigieg, chi è l'outsider democratico che sogna di diventare il "nuovo Obama"

Today è in caricamento