Sabato, 20 Luglio 2024

Il Pinocchio superdotato: il Comune fa evirare la statua dello "scandalo"

L'opera ritenuta scandalosa a Casole d'Elsa, in provincia di Siena. La statua era stata installata proprio su iniziativa dell'amministrazione

Il Pinocchio “superdotato” era proprio accanto alla scuola elementare. I genitori sono insorti e il Comune lo ha fatto “evirare”. Accade a Casole d’Elsa, in provincia di Siena, dove il monumento al burattino di Collodi ha fatto scandalo. L’opera dell’artista Francesco Battaglini, intitolata “Lussuria”, era stata installata su iniziativa dello stesso Comune a inizio ottobre nel Parco della Rimembranza, vicino alle scuole elementari del paese.

Doveva essere una scultura ironica e irriverente: le dimensioni extra del naso e del “fallo” simboleggiavano le bugie anche amorose. Al momento dell’installazione era presente anche il sindaco di Casole, Pio Pii. Meno entusiasti i genitori che, lunedì mattina, portando a scuola i loro figli sono rimasti basiti.

Così - come racconta sito d'informazione Dai colli fiorentini - il sindaco ha fatto dietrofront, definendo infelice e fuori contesto la scelta del luogo. Il Comune fa sapere di aver concordato con l’artista il taglio del "membro". E Battaglini racconta: “Mai mi sarei sognato una reazione simile che ha portato alla rimozione di un pezzo della mia opera, concordata con il sindaco ovviamente”. Come aveva spiegato lo stesso artista, "l'opera nasce da un’idea di rappresentare i 7 vizi capitali e le 4 virtù cardinali, interpretati dal burattino più famoso del mondo. Tutto questo lavoro per mostrare ciò che, secondo me, è l’uomo, fatto di pregi e difetti, raccontato in modo ironico da un burattino irriverente che non teme di mostrarsi per ciò che è, perché lui è un puro, nel bene e nel male". 

Fonte: Dai Colli fiorentini →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pinocchio superdotato: il Comune fa evirare la statua dello "scandalo"
Today è in caricamento