Sabato, 16 Ottobre 2021
Lo scandalo / Regno Unito

I due poliziotti che ignoravano le chiamate per fare sesso in auto 

Il caso che sta facendo discutere in Inghilterra: i due agenti, ''beccati'' grazie alle cimici installate nel loro veicolo, hanno presentato le dimissioni

Sono finiti al centro di uno scandalo due agenti di polizia del Surrey Healt, in Inghilterra:  Molly Edwards e il collega Richard Paton sono stati costretti a rassegnare le dimissioni dopo essere stati ''beccati'' a fare sesso nell'auto di servizio. Secondo quanto riporta il Sun, i due avrebbero ignorato alcune chiamate urgenti e richieste d'aiuto perché impregnati in un rapporto sessuale durante le ore di lavoro. 

Il caso è venuto alla luce dopo che i capi, che sospettavano l'esistenza di una relazione tra i due agenti, hanno deciso di piazzare delle cimici spia all'interno del loro veicolo. I fatti risalgono al 2019, ma il procedimento disciplinare si è concluso soltanto la scorsa settimana. Come ricostruito dal tabloid inglese, i due poliziotti, entrambi sposati e con figli, hanno ignorato almeno due chiamate importanti, una in seguito ad una aggressione e l'altra per un furto. La commissione disciplinare sembrava intenzionata al licenziamento per "una grave inosservanza del dovere, considerata oltraggiosa", per questo motivo i due hanno deciso di giocare d'anticipo e presentare le dimissioni.

Fonte: The Sun →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I due poliziotti che ignoravano le chiamate per fare sesso in auto 

Today è in caricamento