Martedì, 21 Settembre 2021

Poliziotto arrestato per cannibalismo: ora fa il cuoco in prigione

Il caso di un ex agente italo-americano che sta scontando la pena al Metropolitan Correctional Center di Manhattan

Gilberto Valle, ex poliziotto italo-americano, è stato condannato nel marzo 2013 perché progettava di torturare e mangiare un centinaio di donne, compresa la moglie. Ora sta scontando la pena al Metropolitan Correctional Center di Manhattan, ed è qui che fa il cuoco e cucina colazione e pranzo per i detenuti.

A smascherarlo fu la moglie: la donna aprì il computer del marito leggendone il macabro piano e denunciando immediatamente tutto all'Fbi. In una email l'uomo - che si è sempre professato innocente - raccontava come avrebbe tagliato la gola alla compagna e alla sua migliore amica.

L'avvocato difensore di Valle ha sostenuto la tesi che i suoi presunti piani in realtà erano soltanto fantasie vissute nelle chat e non vi era nessuna intenzione di metterle in pratica. Tesi respinta dal pubblico ministero, dopo che l'accusa ha dimostrato che il piano dell'ex poliziotto era reale. "Non è il mostro che dicono che sia - ha detto la mamma al Daily Mail - è così bravo a fare la pizza che anche le guardie carcerarie vogliono mangiarla".

Fonte: Daily Mail →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotto arrestato per cannibalismo: ora fa il cuoco in prigione

Today è in caricamento