Domenica, 25 Luglio 2021

Polizotto "mostro" stuprava giovani donne e le infettava con il virus Hiv

Alcune giovani venivano violentate (almeno tre i casi accertati), con altre i rapporti erano consenzienti. Ora il 39enne agente russo Izmailov è finito in manette e rischia una condanna fino a 15 anni di carcere

Foto dal Mirror

Le infettava con il virus dell'Hiv: le vittime sono giovani donne che venivano invitate a salire sull'auto del poliziotto Efrem Izmailov. 

Alcune giovani venivano violentate (almeno tre i casi accertati), con altre i rapporti erano consenzienti. Ora il 39enne agente è finito in manette e rischia una condanna fino a 15 anni di carcere. 

Le vittime di Izmailov, più di 10, hanno presentato una richiesta di risarcimento totale di 180mila sterline (poco meno di 230mila euro). 

I fatti sono avvenuti a Kaliningrad e i racconti sono agghiaccianti.

"Una mia amica stava tornando a casa a piedi quando ha incontrato quell’uomo - dice un amico di una delle donne infettate dal poliziotto - le ha chiesto se voleva un passaggio, dicendo che era un poliziotto, e le ha mostrato il suo tesserino. Lei si è fidata, pensava fosse al sicuro, poi lui l’ha portata in una zona isolata della città e l’ha violentata. L’ha lasciata per terra, le ha detto di avere l’Hiv e poi se n’è andato via". 

Fonte: Mirror →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizotto "mostro" stuprava giovani donne e le infettava con il virus Hiv

Today è in caricamento