Giovedì, 22 Aprile 2021

Porta le figliolette in vacanza all'estero e non torna: scatta l'allarme

Un uomo di 39 anni ha portato in Romania le figlie di 5 e 3 anni, ma dal 22 agosto non si hanno più sue notizie. La mamma, una ragazza di 29 anni, si è rivolta ai Carabinieri

Foto di repertorio

Un uomo di 39 anni, originario della Romania, è ricercato dopo aver portato nel suo paese natale le figlie di 5 e 3 anni per trascorrere le vacanze, senza però fare ritorno in Italia nella data pattuita. La mamma delle due bimbe, una 29enne romena separata dall'uomo, aveva autorizzato l'espatrio, ma nella giornata di ieri si è presentata dai Carabinieri per sporgere denuncia, non vedendo tornare le due bambine nella loro abitazione di Imola. Il padre doveva riportare le bimbe lo scorso 22 agosto, ma questo non è avvenuto, facendo scattare l'allarme della donna.

Come racconta Noemi Di Leonardo su BolognaToday, la mamma ha cercato di rintracciare il suo ex marito, anche telefonicamente, ma senza successo, così la preoccupazione è cresciuta fino a decidere di recarsi in caserma. La Romania è tra i paesi aderenti alla Convenzione dell'Aia del 1980, pertanto l'Arma, dopo i dovuti accertamenti, procederà ad avviare la cooperazione con la Polizia romena. Il 39enne potrebbe rispondere di sottrazione e trattenimento di minori all'estero.

Sottrazione e trattenimento di minori all'estero: si rischia il carcere

Dispositivo dell'art. 574 bis Codice penale. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque sottrae un minore al genitore esercente la responsabilità genitoriale o al tutore, conducendolo o trattenendolo all'estero contro la volontà del medesimo genitore o tutore, impedendo in tutto o in parte allo stesso l'esercizio della responsabilità genitoriale, è punito con la reclusione da uno a quattro anni.

Se il fatto di cui al primo comma è commesso nei confronti di un minore che abbia compiuto gli anni quattordici e con il suo consenso, si applica la pena della reclusione da sei mesi a tre anni. Se i fatti di cui al primo e secondo comma sono commessi da un genitore in danno del figlio minore, la condanna comporta la sospensione dall'esercizio della responsabilità genitoriale.

Fonte: BolognaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porta le figliolette in vacanza all'estero e non torna: scatta l'allarme

Today è in caricamento