Venerdì, 4 Dicembre 2020

La donna che finisce in quarantena a causa di un errore informatico

Ha scoperto insieme ad altre 16 persone a causa del bollettino della Regione Piemonte sul coronavirus di essere in isolamento. Poi la sorpresa

Federica Tedino, 51 anni, a capo di un’azienda che produce dispositivi medici e residente a La Cassa, paesino di 1700 abitanti a nord di Venaria, ha scoperto insieme ad altre 16 persone a causa del bollettino della Regione Piemonte sul coronavirus di essere in quarantena. Poi, come racconta La Stampa, un vigile la chiama e le spiega "che io e mia figlia Arianna risultavamo positive al sierologico – ricorda – Ma nessuna delle due si è mai sottoposta a quel test". La situazione assume i contorni del surreale quando il vigile aggiunge dettagli: "Da questi dai risulta che l’esame è stato fatto ieri. Da protocollo non potrete uscire di casa fino al 2 dicembre". "Impossibile, io sono stata a lavoro tutto il giorno e mia figlia era a casa a seguire le lezioni a distanza", replica la donna. A quel punto, racconta il quotidiano, ha cominciato a chiamare il numero verde regionale senza ottenere risposte nemmeno per organizzare il test del tampone. Fino al colpo di scena in serata: 

Dopo cena arriva la telefonata che mette fine a una giornata di ansie e rabbia. «Mi ha chiamata il vigile di La Cassa, non l’ospedale di Rivoli, per dirmi che si era trattato di un errore informatico e i nostri dati erano stati cancellati dalla piattaforma». «Mi chiedo - riflette la donna - se il mio nome sia spuntato a caso o se invece c’è stato uno scambio di persona. E se ci fossero positivi, che non sanno di esserlo, e escono tranquillamente di casa?». Interrogativi, gli ennesimi di questa emergenza sanitaria, destinati a rimanere senza risposta.

Il caso di La Cassa aggiorna il catalogo degli episodi imbarazzanti della sanità piemontese. Ieri è arrivata anche una denuncia di Marco Grimaldi sulle misure messe in campo per frenare i contagi. Il capogruppo di Liberi e Uguali in Regione ha raccontato di aver ricevuto centinaia di segnalazioni di persone a cui è stato recapitato il provvedimento di quarantena quando il periodo era già terminato.

Fonte: La Stampa →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La donna che finisce in quarantena a causa di un errore informatico

Today è in caricamento