Lunedì, 18 Ottobre 2021

"All'isola di Lampedusa il Nobel per la pace"

Avvenire, "alla luce della visita del Papa", rilancia l'idea di assegnare il premio più ambito all'isola simbolo dell'immigrazione. Parere favorevole bipartisan

Assegnare il premio Nobel 2013 per la Pace a Lampedusa. A lanciare questa idea è Avvenire che in prima pagina riporta due pareri illustri, due senatori siciliani: Renato Schifani (Pdl) e Anna Finocchiaro (Pd).

Alla luce della visita del pontefice nell'isola il quotidiano dei vescovi rilancia la suggestione del Nobel "come riconoscimento dell'impegno e dell'amore" dei suoi abitanti.

IL SINDACO DI LAMPEDUSA: "STOP LEGGE BOSSI-FINI"

E così, in due interviste, Schifani e Finocchiaro concordano nel ritenere che Lampedusa meriterebbe un simile riconoscimento.

L'ex presidente del Senato e oggi capogruppo del Pdl a Palazzo Madama spiega che i lampedusani "hanno dimostrato grande civiltà nell'accettare che la loro isola venisse quasi occupata da migliaia di persone disperate che rischiano la vita per ottenere una libertà e una migliore condizione di vita in un territorio diverso dalla loro terra".

Per Schifani, Lampedusa ha "pagato un grandissimo prezzo" e si dice convinto che la candidatura al Nobel sia questione "trasversalmente" condivisa in Parlamento.

Dello stesso avviso Anna Finocchiaro, presidente della commissione Affari costituzionali del Senato. Gli abitanti dell'isola, dice, "hanno mostrato la pratica della solidarietà, da una parte, e dall'altra l'isola è diventata per la gente che veniva da luoghi martoriati" il "luogo della speranza".

La sua candidatura al Nobel avrebbe "un grande significato simbolico" anche per l'Europa che, come l'Italia, "non sta facendo abbastanza" sul tema dell'immigrazione.

Su questo giornale la proposta è stata avanzata già nel 2011 (vedi pagina qui a destra) dal direttore, Marco Tarquinio: "I fatti di questi giorni sono la continuazione di una storia di accoglienza faticosa, complicata, un po’ contraddittoria e umanamente generosa come tutte le storie vere – scriveva Tarquinio rispondendo a un lettore – che si sta scrivendo da anni sulle coste, sui moli e tra le case di Lampedusa. Quello ai cittadini dell’isola sarebbe, perciò, certamente un Premio Nobel per la Pace giustificato. Un Nobel “comunitario”, eloquente, emblematico e altamente educativo".

Fonte: Avvenire →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"All'isola di Lampedusa il Nobel per la pace"

Today è in caricamento