Chiesa e pedofilia, rapporto shock: "300 preti hanno abusato di più di 1000 bambini"

La Corte Suprema della Pennsylvania ha diffuso un rapporto di centinaia di pagine. Alcuni membri del clero avevano cercato, per vie legali, di impedirlo

La Corte Suprema della Pennsylvania ha diffuso un rapporto di un gran giurì in cui si sostiene che oltre 300 preti cattolici nello Stato hanno abusato sessualmente di più di mille bambini nell'arco degli ultimi 70 anni. Il documento descrive gli abusi risalenti fino agli anni '40 del secolo scorso e compiuti in sei delle otto diocesi dello Stato a danno di bambini e bambine. L'inchiesta, lanciata dal 2016 dal procuratore generale dello Stato, ha portato ad accuse penali contro due ex parroci. Uno si è dichiarato colpevole il mese scorso per avere compiuto un'aggressione sessuale contro un bambino di 10 anni. L'altro è stato accusato di avere molestato due bambini nell'arco di vari anni.

Alcuni membri del clero avevano cercato, per vie legali, di impedire la pubblicazione del rapporto ma la Corte Suprema statale il mese scorso aveva ordinato la sua diffusione permettendo eventuali omissioni. In vista della diffusione del documento, a inizio mese il vescovo David Zubik a Pittsburgh aveva diffuso una lettera affinché fosse letta durante le messe. In essa si anticipava una "descrizione triste e tragica di eventi verificatesi nella Chiesa".

Per Terry McKiernan, fondatore e presidente di BishopAccountability.org, l'inchiesta è significativa perché - insieme ad altri rapporti - fornisce "un quadro del problema degli abusi che colpisce il clero nel cattolicesimo della Pennsylvania". Secondo lui, il "numero di preti esaminati nel rapporto è superiore a qualsiasi altra analisi che è stata fatta in Usa".

Fonte: Washington Post →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento