rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022

Principessa arrestata per traffico di esseri umani e schiavitù: già libera su cauzione

Meshabel Alayban, una delle mogli del principe saudita Abdulrahman, avrebbe portato negli Usa una domestica prendendo in 'ostaggio' il suo passaporto per costringerla a lavorare 16 ore al giorno per 220 dollari al mese

LOS ANGELES (STATI UNITI). Lavorare 16 ore al giorno per 220 dollari al mese al servizio di una principessa. E' questo l'incubo nel quale per oltre un anno ha vissuto una cittadina kenyota. La sua 'aguzzina' è la principessa saudita Meshael Alaybanm, arrestata ieri per traffico di esseri umani nella contea di Orange, in California.

Secondo il Los Angeles Times, la principessa, 42 anni, è accusata di aver costretto la donna a lavorare come domestica 16 ore al giorno, sette giorni alla settimana, per appena 220 dollari al mese.

Le autorità riferiscono che la domestica non poteva scappare poiché Alayban le aveva sequestrato documenti e passaporto. Stando alle informazioni rilasciate dalla polizia, nella casa di Alayban sono state trovate altre quattro donne filippine tenute in condizioni simili.

Assunta inizialmente in Kenya, la dipendente 30enne della principessa ha lavorato per lei per un anno in Arabia Saudita, prima di sbarcare negli States. I procuratori sostengono che le era stato promesso uno stipendio di 1.600 dollari al mese, ma che attualmente veniva pagata solamente 200 dollari. La Alayban è stata arrestata, ma è già stata rilasciata su una cauzione di 5 milioni di dollari. Se verrà condannata con l'accusa di traffico di esseri umani, rischia fino a 12 anni di carcere.

Fonte: Los Angeles Times →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Principessa arrestata per traffico di esseri umani e schiavitù: già libera su cauzione

Today è in caricamento