rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023

Bossetti, inizia il processo d'appello: "Sono convinto che avrò finalmente giustizia"

Molte persone si sono messe in coda già prima delle 7 di venerdì per prendere posto in aula. "Sono convinto che in appello potrò finalmente avere giustizia", ha dichiarato Bossetti al suo avvocato Claudio Salvagni

Inizia oggi il processo di secondo grado che vede come imputato Massimo Bossetti, il muratore di Mapello (Bergamo), sposato con Marita Comi e padre di tre figli, condannato in primo grado all'ergastolo per l'omicidio di Yara Gambirasio.

Molte persone si sono messe in coda già prima delle 7 di venerdì per prendere posto in aula. «A che ora inizia domani? Abbiamo preso un giorno di ferie e vogliamo essere presenti». È quanto si sono sentite chiedere le guardie agli ingressi del Palazzo di Giustizia di Brescia

"Sono convinto che in appello potrò finalmente avere giustizia", ha dichiarato Bossetti al suo avvocato Claudio Salvagni, durante uno dei loro incontri. "È concentrato, teso ma è fiducioso, perché confida molto nell'appello", ha rivelato il legale.

La difesa ha prodotto un nuovo elemento: una foto satellitare - depositata lo scorso 15 giugno alla Corte d'assise d'appello di Brescia - scattata il 24 gennaio 2011 che ritrae la zona del campo di Chignolo d'Isola dove è stato trovato il corpo della ragazzina, il 26 febbraio. "Il cadavere quel giorno di fine gennaio non era là", spiega Salvagni. "A questo punto la sentenza va riscritta, perché l'accusa e i giudici hanno sostenuto che Yara scomparve e venne uccisa il 26 novembre 2010 e il cadavere restò in quel campo per tre mesi", continua.

La difesa richiederà inoltre una maxi perizia su più elementi, tra cui il Dna. A incastrare Bossetti c'è una prova schiacciante, il suo Dna, che corrisponde a quello dell'assassino, prelevato dagli slip e dai leggins della tredicenne e ribattezzato dagli investigatori "Ignoto 1".

Fonte: L'Eco di Bergamo →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bossetti, inizia il processo d'appello: "Sono convinto che avrò finalmente giustizia"

Today è in caricamento