rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024

"Le schiave del sesso erano necessarie per dare conforto alle nostre truppe"

Toru Hashimoto, nome nuovo e in ascesa della politica nipponica, dice che le donne costrette alla schiavitù sessuale erano fattore "necessario per ottenere la disciplina" delle truppe del Giappone durante la Seconda guerra mondiale.

Il sindaco di Osaka, una delle più importanti città giapponesi, è finito nella bufera. Il motivo?  Ha detto che le donne costrette alla schiavitù sessuale erano fattore "necessario per ottenere la disciplina" delle truppe del Giappone durante la Seconda guerra mondiale.

Toru Hashimoto, nome nuovo e in ascesa della politica nipponica, è alla guida del Japan Restoration Party, un partito nazionalista. Il sindaco ha ribadito davanti ai giornalisti che le donne di "conforto", servivano a "dare riposo a un gruppo di valorosi soldati esaltati nella linea di fuoco". Una pagina nera del periodo bellico su cui le critiche non sono nuove. Era risaputo che centinaia di donne erano rapite e poi costrette alla prostituzione con le minacce. "Altri Paesi - dice Yashimoto - avevano all’epoca sistemi molto simili".

La colpa di questa campagna anti-giapponese, dicono dal Japan Restoration Party, "è della Corea del Sud e di altre nazioni". Seul e Pechino hanno immediatamente reagito, parlando di "enorme mancanza di riconoscimento della storia e della necessità di rispettare i diritti delle donne".

Fonte: NBC News →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le schiave del sesso erano necessarie per dare conforto alle nostre truppe"

Today è in caricamento