Mercoledì, 16 Giugno 2021

Puntatori laser comprati dai cinesi, è allarme: un bambino resta quasi cieco

I puntatori in questione, sottolineano i Nas, si presentano a forma di penna stilografica, di colore nero, con rifiniture di colore grigio argento, e riportano le indicazioni "LASER POINTER - N0. 01 JAPAN" e "QC PASSED 5" o "QC PASSED 4"

Danni permanenti alla retina e al visus, in un caso con la perdita totale della vista ad un occhio. E' quanto accaduto a tre minori italiani, fra i 10 e i 13 anni, a causa di puntatori laser utilizzati in modo improprio. E' la vicenda su cui stanno indagando i Carabinieri del Nas di Bologna, in seguito alla segnalazione del direttore dell`U.O. di Oftalmologia del Policlinico Sant`Orsola Malpighi di Bologna.

I puntatori in questione, sottolineano i Nas, si presentano a forma di penna stilografica, di colore nero, con rifiniture di colore grigio argento, e riportano le indicazioni "LASER POINTER - N0. 01 JAPAN" e "QC PASSED 5" o "QC PASSED 4". Secondo le indagini effettuate, i puntatori laser sono stati posti in commercio da venditori ambulanti, verosimilmente di nazionalità Pakistana-Bangalese e Cinese, a Bologna, Rimini e Firenze.

Benché ad oggi non sia stata ancora formalizzata alcuna denuncia-querela, il N.A.S. di Bologna sta assiduamente eseguendo controlli sul territorio giurisdizionale, procedendo a sequestri amministrativi, non solo nei confronti di venditori ambulanti, ma anche nei negozi, scrive BolognaToday.

Fonte: BolognaToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puntatori laser comprati dai cinesi, è allarme: un bambino resta quasi cieco

Today è in caricamento