rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
La previsione di Abrignani

Quanto protegge una sola dose di vaccino dalla variante Delta

Abrignani: "Una sola dose di vaccino protegge al 70% dalla variante Alfa mentre contro la Delta funziona al 20- 30%. Con due dosi si è protetti al 85-90% dalla Delta e oltre il 95 dall'Alfa"

Il virus è in ritirata in Italia, da oggi niente mascherine all'aperto, ma c'è chi predica cautela. "Una sola dose di vaccino protegge al 70% dalla variante Alfa mentre contro la Delta funziona al 20- 30%. Con due dosi si è protetti al 85-90% dalla Delta e oltre il 95 dall'Alfa". E' quel che dice in un'intervista al Corriere delle Sera, l'immunologo e membro del CTS Sergio Abrignani, che ha aggiunto, a proposito del virus: "Lo stiamo addomesticando, ho l'impressione che si stia adattando a convivere con noi. Sembra più simile ai virus dell'influenza che non al virus pandemico conosciuto all'inizio del 2020".

"La variante avrà un impatto modesto su morti e terapie intensive"

"La buona notizia - ha aggiunto lo scienziato - è che i vaccini funzionano contro la variante Delta. Oltre che gli studi sperimentali lo confermano i dati della Gran Bretagna. Da poche centinaia di nuove infezioni in media al giorno, sono diventati 18mila. Eppure le vittime sono 'soltanto' 20, e dico soltanto con grande rispetto per loro. Pochi anche i ricoverati in terapia intensiva, proprio perché gran parte della popolazione è immunizzata. Se ci faremo trovare vaccinati, la variante avrà un impatto modesto sul piano dei decessi e dei casi di malattia grave. Dagli studi preliminari sembra che colpisca le vie aeree superiori dando luogo a faringiti e raffreddori mentre infetterebbe in misura minore bronchi e polmoni. Ecco perché, anche sulla base dei dati di letalità, mi sono sentito di parlare di influenza".

Sono sempre in calo i contagi da coronavirus a livello nazionale, il bollettino quotidiano di ieri segnalava 782 nuovi casi e 14 vittime nelle ultime 24 ore, il secondo dato più basso dallo scorso settembre. Sono ancora in diminuzione anche i ricoveri, sia nei reparti ordinari (-28) che in quelli di terapia intensiva (-4). Nel dettaglio, sono 1.743 le persone ricoverate nei reparti ordinari degli ospedali e 294 quelli che hanno bisogno di cure intensive. Il tasso di positività è allo 0,6%.

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quanto protegge una sola dose di vaccino dalla variante Delta

Today è in caricamento