"Sono stata violentata nel vagone di un treno": la denuncia di una ragazzina

La vittima, 17 anni, ha riferito di aver passato la serata a bere con degli amici, poi si è accorta di non avere più lo smartphone. A quel punto avrebbe accettato l'aiuto di un giovane

Immagine d'archivio

Un nuovo caso di violenza sessuale. Questa volta il presunto stupro sarebbe avvenuto a Bologna: a denunciare l'episodio una ragazza di soli 17 anni che ha raccontato alla polizia di aver subito violenza sul vagone di un treno fermo in stazione.

Questi i fatti. Il 3 novembre la 17enne si è recata all'Ospedale Maggiore raccontando di essere stata stuprata.

Ha riferito di aver passato la serata nella zona di Piazza Verdi con alcuni amici e di aver bevuto molto, poi si è accorta di non aver più lo smartphone.

A quel punto ha accettato l'aiuto di un giovane, probabilmente nord-africano, che le ha detto di seguirla. I due sarebbero quindi arrivati in stazione, dove, all'interno di un vagone, la 17enne è stata violentata, svegliandosi il mattino dopo seminuda e senza la sua borsa. 

Fonte: BolognaToday →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento