Lunedì, 27 Settembre 2021

I ragazzi non possono uscire soli da scuola: la protesta dei genitori

"Per tornare a casa i nostri figli impiegherebbero non più di cinque minuti"

I ragazzi della scuola secondaria di primo grado (scuole medie) possono uscire da scuola solo se consegnati a un genitore o un delegato. Succede a Roma, all'istituto "Peppino Impastato" di piazza Muggia a Nuova Ponte di Nona. La novità è stata introdotta nero su bianco nel nuovo regolamento scolastico approvato nel novembre dello scorso anno ed entrato in vigore ora. 

Nel quartiere, racconta RomaToday, è montata la protesta dei genitori. “Solo nel mese di febbraio abbiamo appreso delle modifiche al regolamento e immediatamente abbiamo manifestato la nostra contrarietà”, hanno commentato alcuni dei genitori che da venerdì sono in protesta qui in piazza Muggia. “Abbiamo chiesto un confronto con la dirigenza scolastica ma non ci è stato mai accordato – hanno spiegato – abbiamo anche avviato una petizione, firmata da oltre 150 famiglie”. Qui gli alunni delle classi medie sono 488 e “circa il 2% proviene dai quartieri vicini, per tornare a casa i nostri figli impiegherebbero non più di cinque minuti”, hanno aggiunto i genitori.

Venerdì pomeriggio, alle ore 14.00, i genitori dei ragazzi che frequentano le medie della “Peppino Impastato” si sono presentati qui, davanti alla scuola, ma fuori dai cancelli e non sono entrati a riprendere i ragazzi. Insieme a loro, nel piazzale anche la polizia. Una protesta che è durata circa un’ora fino a quando i professori che si trovavano all’interno della scuola hanno iniziato a consegnare i ragazzi alle mamme e ai papà che individuavano tra la folla. Nella giornata di lunedì, 18 settembre, la storia si è ripetuta. Anche questa volta i genitori, che non accennano ad abbandonare la battaglia, si sono presentati dinanzi ai cancelli e lo rifaranno ancora, fino a quando non otterranno ciò che chiedono.
 

Fonte: RomaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ragazzi non possono uscire soli da scuola: la protesta dei genitori

Today è in caricamento