rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021

"Ragazzini abusati in un casolare": in carcere 69enne

Succede in Salento. L'inchiesta è partita dopo la denuncia di un genitore che avrebbe visto l'uomo compiere atti sessualmente espliciti

Si appartava con alcuni minorenni, anche sotto i 14 anni, e compiva in loro presenza atti o gesti sessuali, anche piuttosto invasivi. Un uomo di 69 anni, di Taviano, in provincia di Lecce, è stato arrestato dai carabinieri del reparto operativo del capoluogo salentino per violenza sessuale su minorenni.

A far partire l'inchiesta la denuncia di un genitore. Il figlio gli aveva riferito di aver frequentato l'anziano nel casolare insieme ad alcuni suoi coetanei. Proprio lì il genitore avrebbe visto il presunto pedofilo compiere atti sessualmente espliciti. Quel giorno, colto di sorpresa, il 69enne avrebbe cercato in qualche modo di giustificarsi, spiegando che la sua era una dimostrazione sulle modalità con cui approcciarsi approcciarsi al genere femminile. 

Secondo gli investigatori l'uomo avrebbe compiuto atti sessuali su diversi ragazzi, alcuni dei quali molto giovani. Gli abusi si sarebbero consumati in diverse occasioni a partire dal gennaio del 2018, fino al mese di aprile 2019. 

L'indagine è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Lecce che ha chiesto e ottenuto dal gip del tribunale il provvedimento cautelare in carcere. Il 69nne è ora accusato di violenza sessuale continuata ai danni di minorenni e produzione di materiale pedopornografico. 

Fonte: LeccePrima →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ragazzini abusati in un casolare": in carcere 69enne

Today è in caricamento