Raggi, via il simbolo del M5s se patteggia o viene condannata

"Il codice etico è chiaro", ha detto al Messaggero Andrea Ciannavei, avvocato che ha difeso il "brand" M5s in vari processi. Che però precisa: "E' una ipotesi che non è all'orizzonte"

Virginia Raggi

"Non lo dico io: lo dice il codice etico del M5S. Con la condanna in primo grado o con il patteggiamento saremo costretti a togliere il simbolo alla sindaca Virginia Raggi". 

Lo afferma al Messaggero Andrea Ciannavei, avvocato che ha difeso il "brand" M5s in vari processi. Che però precisa: "In questo momento non è assolutamente nei nostri pensieri, non ci pensiamo neanche a un’ipotesi del genere, perché non è all’orizzonte. È un’ipotesi a cui non vogliamo pensare e non ci sono motivi per pensarci. Sul rinvio a giudizio il codice etico è molto chiaro: può rimanere. Al contrario, per la condanna in primo grado si procede con fermezza". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla possibilità che ci siano eccezioni o strappi alle regole, Ciannavei è netto: "No, il nostro è un meccanismo molto più rigido rispetto a quello degli altri partiti che non si sono dotati di questi accorgimenti".

Fonte: Il Messaggero →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento