rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024

"Volevano rapire i figli di Totti, lui pagava i vigili in nero per proteggerli"

RomaToday racconta tutti i dettagli di una notizia che viene trattata stamane da tutti i più importanti quotidiani

La rivelazione nel corso delle indagini su Mafia Capitale. Luca Odevaine, ex componente del Tavolo per il coordinamento nazionale sull’accoglienza ai richiedenti asilo, nell'interrogatorio reso nel carcere di Terni, ha detto che il capitano della Roma Francesco Totti temeva che rapissero i figli. E proprio per questa ragione alcuni vigili urbani facevano vigilanza ai figli del "Pupone" al di fuori dell'orario di lavoro e venivano pagati in nero, dallo stesso Totti". 

RomaToday racconta tutti i dettagli di una notizia che viene trattata stamane da tutti i più importanti quotidiani.

"L'esigenza - ha precisato poi Odevaine, rispondendo alle precise domande del pm Paolo Ielo - era nata dal fatto che era giunta una voce di un progetto di rapimento del figlio di Totti. Ne parlai con il colonnello Luongo dei carabinieri, il quale, tenuto conto della genesi e della natura della notizia, convenne con me che non era il caso di investire il comitato per la sicurezza ma che si poteva trovare un modo per provvedere".

Il Comando Provinciale dei Carabinieri però precisa:  "In ordine a quanto riportato da alcune Agenzie di stampa circa le dichiarazioni rese da Luca Odevaine su un presunto progetto di rapimento del figlio di Francesco Totti, si precisa che nell’anno 2008, il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Roma ha svolto specifiche indagini finalizzate a verificare la fondatezza di notizie acquisite da persone dell’entourage del calciatore, circa un presunto piano di sequestrarne i bambini con finalità estorsive. Le indagini, effettuate anche con mirate attività tecniche e perquisizioni domiciliari delegate dalla Procura della Repubblica di Roma, dimostrarono l’infondatezza delle notizie in argomento".

"All’epoca dei fatti l’allora Colonnello Luongo non ricopriva incarichi presso il Comando Provinciale di Roma e non fu interessato della vicenda da parte di alcuno".

Fonte: RomaToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Volevano rapire i figli di Totti, lui pagava i vigili in nero per proteggerli"

Today è in caricamento