Domenica, 21 Luglio 2024
Lodi

Il rave party con 700 no-mask nel paese con la variante Delta

"Ora si stanno disperdendo ovunque alcuni ubriachi o drogati. Speriamo tutto questo finisca presto" spiega il sindaco di Maleo Dante Sguazzi

Oltre 700 persone senza mascherine e senza nessun distanziamento hanno partecipato a un rave party a Maleo, paese del lodigiano dove l'Ats ha certificato la presenza di tre casi di variante delta in un focolaio Covid. Le persone sono arrivate a gruppi soprattutto dal nord Italia dalla mezzanotte: come luogo di ritrovo è stata scelta la ex cava Geroletta utilizzata per anni come discarica abusiva. I partecipanti hanno spaccato recinzione e lucchetti e hanno dato il via alla festa con camion con a bordo casse acustiche e luci da discoteca.

Sul posto anche le forze dell'ordine che hanno cercato di mediare, convincendo i presenti ad abbandonare l'area ma i partecipanti hanno rifiutato di andarsene dichiarando di essere contro tutte le regole anti covid. "Tuttora sono lì delle persone e purtroppo ora si stanno disperdendo ovunque, alcuni ubriachi o drogati e qualcuno, a Maleo, ha già segnalato persone nel parco giochi comunale per bisogni fisiologici. Speriamo tutto questo finisca presto". spiega il sindaco di Maleo Dante Sguazzi.

sei di meleo se-2

I giovani si sono dati appuntamento attraverso canali social riservati, ma il via vai di persone che camminavano lungo le strade statali e le tante auto hanno destato l'attenzione delle macchine di servizio sul territorio e hanno svelato il rave clandestino a pochi chilometri da Codogno, la città simbolo della prima ondata del coronavirus e la prima vera 'zona rossa' in Italia. "Abbiamo identificato qualche persona, ma abbiamo dato priorità alla sicurezza: in questi casi la tutela dell'ordine pubblico ha la priorità", spiega chi è ancora sul posto a presidiare l'area in cui musica e alcol sono protagonisti.  

Fonte: Il giorno →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rave party con 700 no-mask nel paese con la variante Delta
Today è in caricamento