Lunedì, 25 Gennaio 2021
Spazio / Stati Uniti d'America

2020 SO: l'oggetto non identificato che volerà sulla Terra nelle prossime ore

In un primo momento si era pensato a un asteroide. La seconda ipotesi è che invece si tratti del razzo Centaur lanciato nel '66 dalla Nasa con la missione lunare Surveyor 2

Esiste un oggetto che non è stato ancora identificato che volerà sulla terra nelle prossime ore. Gli astronomi in un primo momento ritenevano fosse un asteroide ma, dalle ultime analisi, sembra si stiano ricredendo. Di fatto al momento si tratta di un oggetto misterioso che potrebbe anche essere “non naturale” come gli asteroidi. È stato chiamato 2020 SO e arriverà a 31.605 miglia dal nostro pianeta. Questi i calcoli effettuati dal Center for Near Earth Object Studies (CNEOS) della Nasa. Secondo gli esperti, viste le distanze siderali dell'universo, si tratta di un passaggio “vicino” alla Terra sebbene si tratti dell'equivalente del 13% dello spazio che intercorre mediamente tra i pianeti e la luna.

La scoperta del 2020 SO

A prevederlo è stato l'astronomo italiano Gianluca Masi, membro del Virtuale Telescope project. Secondo le prime stile l'oggetto non identificato dovrebbe avere un diametro compreso tra i 15 e i 33 piedi. La sua scoperta è da attribuire al Pan-STARRS con sede a Maui, alle Hawaii, dallo scorso 17 settembre. Questa scoperta è stata confermata due giorni dopo dal Minor Planet Center, che è responsabile della designazione dei corpi minori nel sistema solare. Secondo Masi non si può avere la certezza che si tratti di un asteroide. “Non siamo sicuri che sia un asteroide, cioè un corpo naturale” ha confessato Masi a Newsweek. Secondo il direttore del CNEOS, Paul Chodas potrebbe essere che 2020 SO il razzo Centaur della missione lunare Surveyor 2 della NASA, lanciata il 20 settembre 1966.

Il razzo Centaur del '66

È giunto a questa conclusione utilizzando un modello informatico per calcolare la sua traiettoria passata nello spazio. La distanza così relativamente vicina al nostro pianeta ha suggerito allo scienziato che potrebbe essere un oggetto lanciato proprio dalla Terra. “Uno dei possibili percorsi per il 2020 SO ha portato l'oggetto molto vicino alla Terra e alla Luna alla fine di settembre 1966", ha detto Chodas in una dichiarazione. "È stato come un momento eureka quando un rapido controllo delle date di lancio per le missioni lunari ha mostrato una corrispondenza con la missione Surveyor 2”. Il 2020 SO è stato catturato dalla gravità terrestre l'8 novembre e i calcoli mostrano che rimarrà in orbita attorno al nostro pianeta come satellite temporaneo fino a marzo 2021 prima che scappi in una nuova orbita attorno al sole. Mentre il 2020 SO si avvicina alla Terra, gli astronomi osserveranno l'oggetto per determinare se si tratta o meno di un pezzo di spazzatura spaziale degli anni '60.

Fonte: Newsweek →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

2020 SO: l'oggetto non identificato che volerà sulla Terra nelle prossime ore

Today è in caricamento