Reddito di cittadinanza, Di Maio spazza via i dubbi: "Coperture trovate, si farà subito"

Nessun problema con Matteo Salvini, nessun malumore per quella che Avvenire definisce "la percezione diffusa di un governo a guida Salvini"

"Le coperture per il reddito ci cittadinanza ci sono e saranno inserite nella prossima legge di Bilancio". Il vicepremier Luigi Di Maio mette la parola fine alle polemiche e in una lunga intervista ad Avvenire assicura che il punto forte del programma elettorale del M5s sarà presto realtà.

"Il reddito di cittadinanza - ha spiegato Di Maio - è una misura attiva destinata ai cittadini italiani. Dobbiamo dare risposte a persone che quotidianamente soffrono e fanno i salti mortali per sopravvivere. Punteremo a far funzionare i centri per l’impiego anche effettuando un po’ di benchmarking (analisi e valutazione, ndr) su altre esperienze europee, vedi quella tedesca che ha rivoluzionato i servizi per l’impiego ed è all’avanguardia in Europa, come avviene anche in altri paesi europei, ad esempio in Irlanda. Come ha detto il procuratore generale della Corte dei conti, è un diritto che va riconosciuto. Lo faremo subito".

"Reddito di cittadinanza subito": Di Maio tira dritto 

Il ministro del Lavoro è tornato anche sul tema delle aperture domenicali e festive dei locali commerciali: "È un tema che stiamo affrontando e che porteremo avanti presto. Ribadisco quanto già detto: non si vuole impedire di aprire la domenica, ma si vuole almeno evitare che si resti aperti 365 giorni l’anno. Se 8 giorni all’anno nelle festività gli esercizi commerciali restano chiusi credo che sia una scelta di buonsenso e che consenta anche alle famiglie di riunirsi e vivere insieme. Nella scorsa legislatura la Camera all’unanimità votò una legge a prima firma M5s su questo, poi tutto venne bloccato al Senato. Ora è tempo di agire. Su questo tema la Chiesa sta portando avanti una importantissima battaglia sociale per i diritti di lavoratori e famiglie".

"Reddito di cittadinanza irrealizzabile, Di Maio deve dire la verità" 

Nessun problema con Matteo Salvini, nessun malumore per quella che Avvenire definisce "la percezione diffusa di un governo a guida Salvini". "È un complesso che non ho - dice il capo politico pentastellato - e quindi non mi procura fastidio, io vedo il lavoro di questo governo, il mio lavoro, e ascolto le richieste dei cittadini che vogliono tornare a vivere nel paese più bello del mondo".

Il quotidiano dei vescovi interroga Di Maio a proposito della voce su eventuali nuove elezioni politiche in primavera

"È sempre convinto che il governo M5s-Lega arriverà fino a fine legislatura?
Noi abbiamo un contratto. Il governo è partito da 20 giorni, lasciateci lavorare, queste sono fantasiose ricostruzioni giornalistiche".

Fonte: Avvenire →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento