rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021

Referendum per abrogare la Legge Merlin: "Così le prostitute pagheranno le tasse"

In Lombardia la proposta di un referendum per cancellare la legge Merlin, che nel 1958 ha messo fuori legge le case chiuse.

MILANO - La maggioranza di centrodestra in Lombardia lancerà la proposta di un referendum per cancellare la legge Merlin, che nel 1958 ha messo fuori legge le case chiuse.

L'iniziativa sarà illustrata domani presso la sala stampa adiacente all'Aula Consiliare del Consiglio Regionale (Palazzo Pirelli), dai gruppi consiliari regionali Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d'Italia e lista civica Maroni Presidente. All'incontro parteciperanno Stefano Bruno Galli, capogruppo della lista civica Maroni Presidente, Massimiliano Romeo, capogruppo Lega Nord, Riccardo De Corato, capogruppo di Fratelli d'Italia e Giulio Gallera, consigliere regionale di Forza Italia.

Scrive MilanoToday

Non si parla in questo caso dell'abolizione totale, ma parziale: un modo per togliere le prostitute dalle strade - per gli ideatori - e farle pagare le tasse.

I promotori dell'iniziativa dicono di volere sfruttare l'articolo 75 della Costituzione che prevede la possibilità di indire un referendum popolare se si raccolgono 500mila firme, oppure se viene richiesto da cinque consigli regionali.

Fonte: MilanoToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum per abrogare la Legge Merlin: "Così le prostitute pagheranno le tasse"

Today è in caricamento