Giovedì, 23 Settembre 2021

La Regione pagherà le spese legali ai cittadini che sparano per "legittima difesa"

La Giunta regionale lombarda ha approvato un progetto di legge su proposta dell'assessore Bordonali. E' la prima volta che succede in Italia

Graziano Stacchio, il benzinaio che ha sparato un colpo di pistola uccidendo un rapinatore

Un milione di euro per contrastare la criminalità e diffondere la cultura della legalità. E poi, novità assoluta, il patrocinio per coloro che sono accusati di un delitto per essersi difesi. Sono questi, in sintesi, i contenuti del progetto di legge che la Giunta regionale lombarda, su proposta dell'assessore alla Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione, Simona Bordonali, ha approvato e che riunisce le 'vecchie' Leggi regionali 2 e 9 del 2011.

In sostanza, secondo quanto è stato deliberato al Pirellone, per la prima volta in Italia se una persona spara per "legittima difesa" potrà avvalersi della difesa della Regione. "Abbiamo scelto di armonizzare i contenuti di due Testi - ha spiegato Bordonali - per ottenere un provvedimento che sia più efficace anche grazie ad un miglior impiego delle risorse. Abbiamo inserito importanti innovazioni per la prevenzione e il contrasto della criminalità e per una maggior diffusione della cultura della legalità".

Rientrano in questo stanziamento anche fondi destinati agli enti locali per gestire e ri-assegnare i beni confiscati alle mafie.

Fonte: MonzaToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Regione pagherà le spese legali ai cittadini che sparano per "legittima difesa"

Today è in caricamento