Venerdì, 16 Aprile 2021

Registro "della pipì" alla scuola elementare: è polemica

Un registro per rilevare ogni giorno, per iscritto, le uscite e i rientri dei bimbi dai servizi igienici: la decisione di una preside a Milano sta facendo discutere

Foto: Ansa (repertorio)

Qualcuno dubitava persino della veridicità della notizia, sicuramente bislacca. Ma è tutto vero. Un registro per rilevare ogni giorno, per iscritto, le uscite e i rientri dei bimbi dai servizi igienici. A prendere la decisione è stata la dirigente scolastica di una scuola elementare milanese. I genitori dei bambini però non hanno affatto gradito, e paetono già le lettere di diffida. Le polemiche sui social nel frattempo sono già accesissime. 

La preside ritiene che non ci sia alcuna violazione della privacy: "Al fine di tutelare il benessere psicofisico degli studenti, i docenti dovranno rilevarne quotidianamente, per iscritto, su apposito modulo, le uscite e i rientri per recarsi ai servizi igienici. Il modulo dovrà essere consegnato in segreteria al termine delle lezioni". Qualcuno ha ipotizzato che il motivo di questa scelta sarebbe da rintracciare nei bagni "sporchi", e in tal modo si voglia controllare chi lo faccia. 

La dirigente, come scrive oggi MilanoToday, nega che l'obiettivo sia questo. Spiega che la situazione igienica dei bagni è migliorata negli ultimi mesi; e poi che il registro serve a "rendere il servizio di pulizia più efficiente, invitando gli alunni a segnalare i bagni sporchi alla maestra, che a sua volta avvisa il bidello per intervenire al più presto". E aggiunge che a fine giornata i moduli con gli orari saranno comunque distrutti, proprio per motivi di privacy.

Papà non legge messaggio sul gruppo Whatsapp, bimbo rischia di saltare la gita

"Siamo nella civile, multetnica, aperta, tollerante Milano, nel 2019; siamo nell'ambito della scuola pubblica. Purtroppo. Non a Cuba, in Russia, in Cecenia, in Cina o in non so quale Paese del terzo mondo" commenta su Facebook il presidente dell'associazione genitori.

Si tratta della stessa scuola in cui, a novembre del 2018, i genitori e i loro figli avevano inscenato una protesta davanti all'istituto, proprio per rendere pubblico il problema dei bagni costantemente sporchi e maleodoranti.

Fonte: MilanoToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Registro "della pipì" alla scuola elementare: è polemica

Today è in caricamento