Venerdì, 22 Ottobre 2021
Il caso

Dai sauditi a Mosca, il nuovo incarico di Renzi: nel cda di una società di car sharing

Si tratta di Delimobil, colosso del settore con sede in Lussemburgo che ora si vuole quotare a Wall Street

Da agosto l'ex premier e senatore di Italia Viva Matteo Renzi siede nel consiglio di amministrazione di Delimobil, la più grande società di car sharing in Russia con sede in Lussemburgo. Dopo gli affari in Arabia Saudita dove Renzi è membro membro del Future Investment Initiative, fondazione che fa capo al principe saudita Mohammad bin Salman, spunta dunque un altro incarico per l'ex presidente del consiglio italiano.

A rivelarlo è il giornale russo Kommersant che ha spulciato i documenti presentati da Delimobil per essere quotata a Wall Street. Carte nelle quali viene reso pubblico il consiglio di amministrazione della società. Secondo quanto riportato dal quotidiano, nei documenti ci sarebbe anche scritto che Renzi potrebbe essere obbligato a lasciare il suo incarico "nel caso in cui le indagini in corso in Italia a suo carico avessero un esito sfavorevole". Le indagini a cui si fa riferimento sono probabilmente quelle che vedono coinvolto Renzi per finanziamento illecito e false fatturazioni.

Rispondendo al giornalista Luigi De Biase (il primo a riportare la notizia in Italia), il responsabile della comunicazione digitale di Italia Viva Alessio De Giorgi ha di fatto confermato la notizia spiegando che "Delimobil è una società globale", ha "un solo socio, italiano", ha sede in Lussemburgo e fa il car sharing a Mosca. Niente di illegittimo dunque, ma com'è accaduto per la collaborazione con i sauditi qualcuno potrebbe farne una questione di opportunità politica. 

renzi de biase-2

Il socio italiano dell'azienda sarebbe Vincenzo Trani, tra le altre cose presidente della Camera di commercio Italo-Russa e console onorario della Bielorussia in Campania. Renzi si sarebbe detto "molto felice di collaborare all’attività della società Delimobil il cui socio di riferimento, Vincenzo Trani, è un imprenditore da me stimato". Il compenso del senatore di Italia Viva non è noto. Nel primo semestre del 2021 Delimobil ha dichiarato un fatturato di 4,93 miliardi di rubli pari a 68,6 milioni di dollari, ma per continuare a crescere punta a raccogliere a Wall Street almeno 350 milioni di dollari. 

Fonte: Kommersant →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai sauditi a Mosca, il nuovo incarico di Renzi: nel cda di una società di car sharing

Today è in caricamento