rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021

Si rifiuta di fare i compiti: bimbo di 9 anni ucciso dal fratello e dalle sorelle

La tremenda verità è emersa soltanto dopo l'autopsia sul piccolo. In manette mamma e tre figli, colpevoli del pestaggio con cui è stato ucciso il bambino

La polizia francese ha arrestato quattro membri della stessa famiglia, madre e tre figli, accusati di aver ucciso un bambino di nove anni che si rifiutava di fare i compiti. Il decesso del piccolo, avvenuto a Mulhouse, cittadina francese vicina ai confini con Germania e Svizzera, risale allo scorso 17 settembre.

Quel giorno la sorella ventenne, il fratello diciannovenne e la sorellastra presenti in casa avevano chiamato i soccorsi e i paramedici non erano riusciti a rianimare il bambino in arresto cardiaco sul pavimento del soggiorno di casa. Gli abitanti del quartiere avevano organizzato una fiaccolata in solidarietà vero la famiglia, ma il medico legale, in presenza di segni preoccupanti, aveva ordinato un’autopsia. Dagli esami autoptici è emersa la verità

Come riporta il quotidiano francese Le Parisien, il bambino è morto a causa dei colpi inferti, pare con un manico di scopa, dal fratello. Anche una delle ragazze presenti in casa avrebbe partecipato al pestaggio, mentre la madre, fuori città per un viaggio di lavoro, era al corrente e avrebbe incoraggiato la punizione. Anche lei è stata arrestata. 

Ora il giudice delle indagini preliminari dovrà aprire un procedimento per stabilire le precise responsabilità di ciascuno degli arrestati. In Francia l’Assemblea nazionale sta discutendo due progetti di legge per proibire le percosse ai bambini.

Fonte: Le Parisien →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rifiuta di fare i compiti: bimbo di 9 anni ucciso dal fratello e dalle sorelle

Today è in caricamento