Lunedì, 21 Giugno 2021

Usa, graffi e morsi al fidanzato: "Si era rifiutato di fare sesso"

Tabatha Lee Grooms è stata arrestata con l'accusa di aggressione e violenza familiare. La lite è nata dopo che il fidanzato ha rifiutato le sue avances

Una donna di 35 anni, Tabatha Lee Grooms, è stata arrestata con l'accusa di aggressione e violenza familiare dopo aver picchiato il suo fidanzato Carlos Rodrecus Grazia, e sua madre Betty Clark, 66 anni.

Il motivo? La donna era fuori di sé per essere stata sessualmente respinta dal suo compagno. I fatti si sono svolti ad Augusta, in Georgia (Stati Uniti).

A quanto raccontano i media locali, Tabatha avrebbe fatto delle avances all’uomo nel pomeriggio. Al suo rifiuto sarebbe uscita di casa per tornare solo intorno alle 11 e 30 di sera, visibilmente ubriaca. "Se tu non mi sc… mi faccio sc… da un altro", avrebbe urlato la donna in preda alla rabbia.

Quindi si è avventata contro di lui graffiandolo in viso e mordendolo sul collo e sull’avambraccio sinistro. Una volta che il suo lui è riparato in bagno, Tabatha se l’è presa con la madre, colpendola violentemente in viso.

La donna è stata arrestata e trasferita nella prigione della contea di Richmond. Non è chiaro se e quando comparirà in tribunale.

Fonte: NyDailyNews →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usa, graffi e morsi al fidanzato: "Si era rifiutato di fare sesso"

Today è in caricamento