Giovedì, 18 Luglio 2024

Roberta Ragusa, spuntano tre "oggetti-prova": svolta nel caso?

"Non se ne è mai parlato", scrive Fabrizio Peronaci, giornalista del Corriere della Sera

Un anello, una tronchesi e una lametta di una taglierina. Sono i tre oggetti di cui parla Fabrizio Peronaci, giornalista del Corriere della Sera che segue da anni le indagini sul caso irrisolto di Roberta Ragusa, la casalinga di Gello di San Giuliano Terme (Pisa) di cui non si hanno notizie dal 13 gennaio 2012. Tre "oggetti-prova" e una possibile svolta.

DOVE SONO STATI TROVATI - "Non si è mai parlato di questi oggetti", scrive il giornalista sulla sua pagina Facebook, e invece potrebbero portare alla verità. Il primo, che apparteneva a Roberta Ragusa, "è stato trovato intorno all'abitazione familiare di via Ulisse Dini 210, a Gello", ed è stato recuperato "sul lato destro della casa, sul terreno al di sotto della finestra del bagno, o immediatamente all'esterno, nell’area in cui furono notate insolite manovre in quelle stesse ore. Inspiegabilmente, di tale ritrovamento non è mai stata data notizia". La tronchesi è stata invece recuperata "nelle ultime settimane all’interno del boschetto da persona che si dichiara disponibile a consegnare l'oggetto, unitamente alla propria deposizione". Infine, alcune lamette "di una taglierina (genere 'cutter', con manico in plastica) sono state avvistate nel boschetto vicino alla stazione di San Giuliano, nello stesso terreno da cui sbucano lembi di un bustone chiaro, del genere di quelli utilizzato da operatori cimiteriali".

Fabrizio Peronaci ha anche fornito agli inquirenti una lista contenente i nomi di dieci persone che potrebbero sapere qualcosa sul misterioso incendio che si è scatenato in un boschetto della zona due mesi dopo la scomparsa della donna. Un incendio “tenuto segreto”, divampato nel boschetto sito a poca distanza dalla casa di Antonio Logli e dalla stazione ferroviaria di San Giuliano Terme.

Fonte: Facebook →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberta Ragusa, spuntano tre "oggetti-prova": svolta nel caso?
Today è in caricamento