Mercoledì, 27 Ottobre 2021

Arrivano i NoTav e il treno non parte più

Un quarto d'ora di caos nella stazione Ostiense della capitale. Il blitz di una cinquantina di attivisti, che hanno disegnato scritte all'interno e all'esterno del convoglio

Un blitz vero e proprio nel giorno in cui Italo avvia i nuovi collegamenti Alta velocità da e per Roma. Poco dopo le 16.30 un gruppo di cinquanta attivisti No Tav ha fatto irruzione nello scalo ferroviario di Piazzale Partigiani. Obiettivo dell'azione il treno diretto a Torino, già pronto al binario e già parzialmente pieno di passeggeri.

Gli attivisti hanno tirato fuori le bombolette spray, disegnando un'enorme scritta "No Tav liberi ora" e poi quella "No Tav fino alla vittoria". Ma non si sono fermati qui. Sono saliti sul treno impedendo ai viaggiatori ancora a terra di prendere posto in vettura. Anche nel convoglio hanno disegnato scritte contro l'alta velocità. Attivato l'impianto anti incendio. La schiuma ha reso inservibili le vetture. Il tutto mentre fuori sono stati accessi una serie di fumogeni.

Sul posto è intervenuto personale della polizia ferroviaria. Il treno è stato soppresso. I passeggeri sono stati portati alla stazione Tiburtina dove sono stati allocati su altri treni. Il blitz è stato rivendicato sul web e aveva come obiettivo "rilanciare la mobilitazione" in attesa del 17 dicembre, giorno in cui nell'aula bunker di Torino, si svolgerà la sentenza in cui verrà decisa la sorte di Chiara, Claudio, Mattia e Niccolò, i quattro ragazzi del movimento della Val Susa, accusati di terrorismo dopo il sabotaggio di alcuni macchinari del cantiere dell'alta velocità.

Fonte: RomaToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano i NoTav e il treno non parte più

Today è in caricamento