Giovedì, 13 Maggio 2021

Rubava l'elemosina in chiesa con la mano avvolta nello scotch: così è stato scoperto

A mettere in atto il trucco cinematografico un uomo di 53 anni, che ormai da tempo si serviva della cassetta delle elemosine come se fosse un bancomat. E' successo a Palmanova, in provincia di Udine

Foto di repertorio

Era da tempo che a Palmanova, comune in provincia di Udine, il prete del Duomo si era accorto che mancavano spesso i soldi delle offerte nella cassetta delle elemosine. Nonostante questo, nessuno aveva mai sospettato che dietro queste sparizioni ci fossero i continui furti di un 53enne del luogo, che metteva in scena uno stratagemma a dir poco cinematografico, utilizzato, per fare un esempio, nel secondo capitolo di “Mamma ho perso l'aereo”.

Come riporta UdineToday, nella mattina di ieri, un uomo si è introdotto nel Duomo di Palmanova con la mano avvolta nel nastro adesivo, l'ha infilata nella cassetta delle elemosine, girandola accuratamente all’interno, per alcuni minuti, per farvi attaccare tutte le monetine presenti.Due carabinieri in borghese, appostati sui banchi fingendo di essere due fedeli raccolti in preghiera, si sono così alzati cogliendolo sul fatto.

Il tutto era partito dalla segnalazione del parroco che, avendo riscontrato in più occasioni degli ammanchi nelle offerte, ha pensato bene di controllare le telecamere interne della chiesa, notando un uomo che si intratteneva un po' troppo a lungo davanti alle cassette con fare sospetto. Segnalato il fatto ai Carabinieri della locale Stazione, sono iniziati i servizi di appostamento all’interno dell’edificio che, in brevissimo tempo, hanno dato esito positivo. Il bottino di circa 50 euro è stato recuperato.

Fonte: UdineToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubava l'elemosina in chiesa con la mano avvolta nello scotch: così è stato scoperto

Today è in caricamento