rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021

"Violati i diritti dei lavoratori": Ryanair condannata

La compagnia irlandese è stata condannata a risarcire i dipendenti e l'ente che raccoglie i contributi per avere assunto i lavoratori con contratti irregolari

PARIGI - Duecentomila euro di multa e dieci milioni di euro di danni ed interessi per non avere rispettato il diritto del lavoro francese all'aeroporto di Marsiglia Marignane. E' questa la condanna che il tribunale di Aix-en-Provence ha emesso nei confronti di Ryanair, costringendo il colosso irlandese dei voli low cost a pagare. 

La compagnia è accusata da ex dipendenti e dall'Ursaff, l'ente che raccoglie i contributi sul lavoro in Francia, di non aver rispettato il diritto del lavoro francese e di non aver versato i dovuti contributi. Secondo le autorità francesi dal 2007, e fino al 2011, Ryanair ha utilizzato la base di Marsiglia-Marignane senza aver mai dichiarato la sua attività al registro del commercio e all'Ursaff. 

I 127 dipendenti dello scalo marsigliese erano assunti da Ryanair, che ha sede legale in Irlanda, con contratto di lavoro irlandese. Un decreto del 2006, però, prevede che le compagnie estere basate in Francia siano sottoposte al diritto del lavoro locale. Da qui, la condannna. 

Condanna contro la quale, comunque, Ryanair ha deciso di ricorrere. I guai per la compagnia, però, potrebbero non essere finiti qua. A breve, infatti, dovrebbe arivare a termine un contenzioso fra la Fit-Cisl e Ryanair. 

"La Fit-Cisl è stata la prima in Europa ad entrare in contenzioso con Ryanair: è successo nel 2006 per comportamento antisindacale - ha spiegato Francesco Persi, coordinatore nazionale della Fit-Cisl per il trasporto aereo. Abbiamo vinto in primo grado e ora siamo in appello. Inoltre abbiamo sponsorizzato cause individuali per licenziamento senza giusta causa e mancata retribuzione e anche qui siamo in attesa della sentenza definitiva. 

Fonte: Nice Matin →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Violati i diritti dei lavoratori": Ryanair condannata

Today è in caricamento