Martedì, 22 Giugno 2021

Incassa lo stipendio per sei anni, ma senza lavorare: sacerdote a giudizio

Ha continuato a ricevere il suo stipendio da professore, nonostante si fosse dimesso dalla scuola, per un totale di 168 mila euro. L'accusato, che ha poi rateizzato il debito con lo Stato, dice di non essersi accorto dell'accredito fino all'inizio delle indagini

Immagine d'archivio

Ha ricevuto per sei anni e mezzo lo stipendio da professore di religione, senza però avere mai lavorato effettivamente. Un sacerdote, Salvatore Pistorio, è stato rinviato a giudizio per truffa dal tribunale di Palermo. Il processo comincerà il 7 febbraio prossimo.

Secondo l'accusa, avrebbe incassato il denaro regolarmente dal febbraio 2008 a novembre 2014, nonostante si fosse dimesso dalla scuola. Il sacerdote - che sostiene di non essersi accorto dell'accredito dello stipendio fino all'inizio delle indagini - solo nel 2015 ha riconosciuto di avere ricevuto somme non dovute e ha rateizzato il debito con lo Stato.

In sei anni sono stati accreditati sul suo conto 168 mila euro. Per il pm Enrico Bologna, il prete avrebbe mantenuto un "malizioso silenzio" approfittando dell'errore dei funzionari della Ragioneria dello Stato.

Fonte: PalermoToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incassa lo stipendio per sei anni, ma senza lavorare: sacerdote a giudizio

Today è in caricamento