Sabato, 31 Luglio 2021

Il neonato non respira più: il poliziotto lo salva così

Un agente di polizia è riuscito a rianimare il piccolo, che non aveva più pulsazioni, effettuando la RCP. L'incredibile salvataggio è avvenuto in Ohio, Stati Uniti: ecco le immagini

Un frame del video del salvataggio, pubblicato su YouTube

Non si tratta di un miracolo, ma ci si avvicina molto. Arriva da Sandusky, in Ohio (Stati Uniti), la storia di Evan Estep, un agente di polizia che è riuscito a salvare dalla morte un neonato dopo avergli praticato la rianimazione cardiopolmonare. Il poliziotto era arrivato sul posto dopo la chiamata disperata della madre del piccolo al Dipartimento di Polizia: in quel momento il bimbo non aveva battito e non respirava, mentre la sua pelle iniziava a diventare violacea. 

Pochi secondi per decidere cosa fare, con la vita del piccolo sempre più in bilico: così Evan si è fatto coraggio ed ha iniziato la RCP (rianimazione cardiopolmonare), che ha permesso al bimbo di tornare a respirare e ha concesso maggior tempo per l'arrivo dei vigili del fuoco.

Come raccontato ad Abc News da Kayla Monk, la mamma del neonato, il piccolo è nato prematuro, a 34 settimane, e da poco era uscito dal reparto di terapia intensiva neonatale. La donna ha ovviamente ringraziato la polizia per il salvataggio, mentre sul profilo social della polizia di Sandusky l'agente Evan Estep è stato celebrato come un eroe.

Fonte: Abc News →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il neonato non respira più: il poliziotto lo salva così

Today è in caricamento