Martedì, 21 Settembre 2021

Punto da un insetto, ferroviere muore per shock anafilattico davanti a moglie e figli

Per Salvatore Ognibene non c'è stato niente da fare, ha perso conoscenza subito dopo essere stato punto al piede da un insetto mentre era sotto il portico di casa con la famiglia

Un ferroviere di 42 anni, padre di due figli, è morto per shock anafilattico dopo essere stato punto da un grosso insetto nel giardino della sua casa a Ronchi dei Legionari, in provincia di Gorizia.

Come racconta Il Piccolo, l'uomo stava lavorando alla sua motocicletta sotto il portico di casa quando all'improvviso ha sentito una puntura al piede. E' stato un attimo e Salvatore Ognibene si è sentito subito male, la respirazione difficoltosa.

La moglie e i figli piccoli erano in casa con lui. La donna ha dato subito l'allarme e sul posto sono arrivate un'automedica e un'ambulanza del 118, ma per lui non c'è stato niente da fare: Ognibene è morto per arresto cardiaco, come scrive il quotidiano. In ospedale è giunto ormai privo di vita.

L'autopsia disposta dalle autorità farà luce sulle esatte cause del decesso anche se pare evidente che la morte del ferroviere sia riconducibile alla puntura dell'insetto. 

Scrive Il Piccolo

"Salvatore Ognibene poteva essere un soggetto predisposto, quindi allergico alle punture di insetti. Un rischio che nemmeno le frequenti visite mediche alle quali era stato sottoposto, una prassi consolidata per tutti i dipendenti delle ferrovie, è riuscito a far emergere"

Fonte: Il Piccolo →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punto da un insetto, ferroviere muore per shock anafilattico davanti a moglie e figli

Today è in caricamento