Giovedì, 4 Marzo 2021
Opposizione

L'appello di Salvini a Conte: "Il governo ascolti Palù, Zangrillo e Bassetti"

Il leader della Lega lancia durissime accuse all'esecutivo: "Un governo che si muove in questo modo è indegno. Hanno toccato il punto più basso degli ultimi nove mesi". Poi la proposta di un nuovo comitato

Salvini insieme a simpatizzanti la scorsa estate. Il selfie "senza mascherina" fece discutere. Foto: Ansa

Sono particolarmente dure le accuse di Matteo Salvini, segretario della Lega, al governo guidato da Giuseppe Conte. "Ho appena fatto il giro dei governatori. Sono incazzati neri. Un governo che si muove in questo modo è indegno. Hanno toccato il punto più basso degli ultimi nove mesi". Il nuovo Dpcm con lockdown di quelle regioni in cui il contagio ha superato determinati parametri proprio non gli va giù. 

Salvini contro Conte: "Governo indegno"

"Non si può accettare un presidente del Consiglio che va a parlare in tv alle 20 decidendo della vita e della morte delle persone e delle aziende senza rendere conto a nessuno -  dice Salvini intervistato dal Corriere della Sera - e lo fa con dati vecchi di dieci giorni".

I numeri, è bene specificarlo, sono quelli forniti dal Comitato tecnico scientifico, ma "risalgono al 24 ottobre. Intanto in alcune regioni la situazione è migliorata, anche grazie ad alcune scelte ad hoc degli amministratori locali, e in altre peggiorata. Ma stiamo scherzando?".

"Non ci vedo malafede, piuttosto incapacità. Una parte del governo vuole chiudere tutto, un’altra non vuole bloccare niente e un’altra ancora è per un po’ e un po’. Cosa pensate che ne possa uscire?".

“Ho prospettato ai leader delle opposizione un tavolo di confronto con il governo” ma “al momento questa proposta è stata rifiutata”, aveva detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante l’intervento in Aula alla Camera a inizio settimana per annunciare nuove misure anti-Covid. Il premier aveva sottolineato che la proposta restava aperta: “Se ci sono ripensamenti posso confermare che la proposta è immutata e non sottende confusione di ruoli. Letta l'intervista odierna di Salvini, pensare a ripensamenti è davvero arduo. 

Salvini: "Facciamo spazio ai Palù, Zangrillo, Bassetti"

Salvini ha parlato con Cesare Zapperi del Corriere dopo aver ascoltato la conferenza stampa del premier: "Mi è parso confuso, incerto. Qui non ha vinto nessuno, ha perso il Paese perché si spacca l’Italia e non si risolve né si allevia l’emergenza sanitaria". Poi tira fuori una proposta:

«L’ho già detto. Il Parlamento deve nominare un Comitato tecnico scientifico di sua fiducia. I consulenti del governo non ne hanno azzeccata una. Facciamo spazio ai Palù, Zangrillo, Bassetti».

Il leader del Carroccio racconta di aver passato la giornata "parlando con governatori, sindaci, commercianti, artigiani, imprenditori. Dobbiamo reagire". Non è chiaro in quale modo. Ma l'opposizione da oggi alza per davvero i toni nel confronto, quantomeno mediatico, con l'esecutivo.

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appello di Salvini a Conte: "Il governo ascolti Palù, Zangrillo e Bassetti"

Today è in caricamento