Sabato, 10 Aprile 2021

Samsung conferma: i Galaxy Note 7 esplodono per colpa della batteria

A settembre richiamati 2,5 milioni di smartphone: la causa degli incidenti che ha costretto la casa sudcoreana a sospendere la produzione era la batteria

La Samsung, primo produttore mondiale di smartphone, ha confermato: "Le batterie che alimentano il Galaxy Note 7 sono la causa degli incidenti" che hanno obbligato l'azienda sudcoreana a sospendere la produzione del cellulare

Al termine di un'indagine interna e indipendente, scrive la Samsung Electonics in un comunicato, "possiamo con certezza comunicare che la causa degli incidenti è da attribuire alle batterie". Così il gigante dell'elettronica prova a ripartire dopo la bufera che ha costretto l'azienda, a inizio settembre, a richiamare da tutto il mondo 2,5 milioni di Note 7, dopo che alcuni modelli avevano preso fuoco o erano esplosi.

Le indagini di Samsung - spiega il sito specializzato Tuttandroid.net - hanno coperto diverse casistiche per escludere problemi software, attraverso test con numerose applicazioni di terze parti e con condizioni software anomale, e per escludere problemi legate alla ricarica rapida, a quella wireless, all’esposizione ai liquidi. È stato controllata anche la possibile incidenza dello scanner dell’iride senza però che venisse rilevata alcuna anomali.

Per replicare gli incidenti è stato approntato un enorme laboratorio dove sono stati testati sia gli smartphone che le batterie, riuscendo a replicare il problema. In questo modo Samsung ha identificato un problema costruttivo nelle batterie prodotte dai due costruttori implicati.

Fonte: TuttoAndroid →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Samsung conferma: i Galaxy Note 7 esplodono per colpa della batteria

Today è in caricamento