rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021

Bondi contro le colombe: "Senza Berlusconi non sarebbero nemmeno consiglieri comunali"

Il Foglio, in un articolo di Salvatore Merlo, raccoglie lo sfogo di Bondi: "Questa storia è finita", ammette. "Dietro Berlusconi non c’era niente"

Le vicissitudini interne al Pdl porteranno con ogni probabilità a una scissione.

Se ne sono resi conto tutti quanti, persino i fedelissimi del Cavaliere come Sandro Bondi.

Il Foglio, in un articolo di Salvatore Merlo, raccoglie lo sfogo di Bondi: "Questa storia è finita", ammette. “Dietro Berlusconi non c’era niente. Solo Berlusconi, riprendendo le redini, adesso può intestarsi un finale diverso per questa storia. In questi anni non abbiamo costruito nulla di umanamente e politicamente solido o autentico. Finisce male”

I bersagli delle critiche di Bondi hanno nome e cognome: Angelino Alfano, Maurizio Lupi, Gaetano Quagliariello e "tutti gli altri che senza Berlusconi non sarebbero stati niente”, dice, “soltanto delle rape. Almeno Fini e Casini avevano il coraggio di affrontare il Dottore nel fulgore dei suoi anni migliori, oggi è facile… Ma si illudono, spariranno anche loro, spariremo tutti”.

"Vivere accanto a Berlusconi è difficile”, ammette Bondi, “lui è ubriacante, incostante, decide in un caos inumano, all’ultimo momento, e ti mette in difficoltà. Ma per saper resistergli bisogna essere limpidi. E loro, i ministri, non sono limpidi, coltivano l’ambiguità come scienza nei rapporti umani. Ed è terribile perché li ha scelti lui questi uomini, li ha tutti scelti e promossi Berlusconi. Sono il suo fallimento. Credevo di far parte di una comunità coesa, credevo avessimo costruito qualcosa, e invece non è così”.

“Oggi - continua Bondi - esiste un partito nel partito, una minoranza che pretende di condizionarci, che nega nei fatti (ma non nelle parole) l’uso politico della giustizia ai danni di Berlusconi, sono pronti ad accettare con una scrollata di spalle la decadenza dell’uomo cui devono tutto. Cosa sarebbero senza di lui? Forse nemmeno consiglieri comunali"

Fonte: Il Foglio →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bondi contro le colombe: "Senza Berlusconi non sarebbero nemmeno consiglieri comunali"

Today è in caricamento