Mercoledì, 12 Maggio 2021

Uccisa dall'ex, parla la mamma di Sara: "Era molto geloso, la chiamava ogni 10 minuti"

"Sabato Vincenzo era venuto a casa nostra, erano tranquilli". Il racconto di Tania Raccui, madre di Sara Di Pietrantonio, al Corriere della Sera

Sara Di Pietrantonio e Vincenzo Paduano

"Quando stavano insieme è sempre stato molto geloso ma non abbiamo mai pensato a nulla di male. La chiamava ogni dieci minuti, ma non era violento. Stava sempre da noi, dormiva a casa nostra. Sabato sera è venuto per parlare, era tranquillo". Così la signora Tania Raccui, madre di Sara Di Pietrantonio, la ragazza uccisa dall'ex fidanzato all'alba di domenica a Roma.

La donna, come riporta il Corriere della Sera, prima di ricostruire il momento terribile del ritrovamento del cadavere di sua figlia parla del rapporto tra Sara e Vincenzo Paduano, l'ex che ha confessato l'omicidio. Lei è la prima a non riuscire a immaginare come quel ragazzo, pur essendo molto geloso, si sia trasformato in un assassino. 

Si erano conosciuti due anni fa, al mare. Facevano gli animatori sulla spiaggia e poi si sono fidanzati. Lui era davvero gentile, premuroso. Erano molto legati e spesso si fermava a dormire a casa nostra. Non ho mai visto Sara agitata. Lei è una ragazza che ama la vita, è allegra, non si scoraggia mai

Vincenzo, racconta la donna, "era molto geloso e quando non stava con lei la chiamava in continuazione, anche ogni dieci minuti". E poi ricorda di un litigio al compleanno di lei, circa un mese fa: "Lei è nata all’una di notte e quindi festeggia per due giorni. La sera però era tornata rattristata, mi aveva raccontato che Vincenzo le aveva rovinato il compleanno". 

Fonte: Corriere della Sera →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccisa dall'ex, parla la mamma di Sara: "Era molto geloso, la chiamava ogni 10 minuti"

Today è in caricamento