Sabato, 15 Maggio 2021

La Sicilia che si ribella alla trivella: "Fermate lo Sblocca Italia"

Con l'articolo 38 del decreto di fatto viene dato il via alle trivellazioni nel nostro Paese. C'è però chi ha deciso di opporsi: sono i sindaci del sud-est della Sicilia che con Greenpeace e Unesco vogliono fermare le estrazioni

"Vogliamo vivere la nostra bellezza": un motto semplice per una battaglia territoriale che si preannuncia complessa. Dopo il via libera del Senato al decreto "Sblocca Italia" i sindaci alcuni sindaci siciliani hanno deciso di bloccare le trivelle in arrivo, grazie all'articolo 38 del provvedimento. 

Con loro c'è Greepeace, che aveva già dato vita a numerosi blitz nell'isola, e l'Unesco. In prima linea il Comune di Noto insieme ad altre amministrazioni locali, che chiedono al governatore Rosario Crocetta e al premier Matteo Renzi di bloccare le trivellazioni nel Canale di Sicilia. I rischi li spiega l'assessore alla cultura di Noto Cettina Raudino:

Esistono forti rischi per la flora e la fauna marina  senza considerare l'elevato rischio sismico, con i quali la zona deve fare i conti.

Fonte: Radio Città Fujiko →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Sicilia che si ribella alla trivella: "Fermate lo Sblocca Italia"

Today è in caricamento