Lunedì, 25 Ottobre 2021

"Mia moglie scartata come cameriera perché di colore"

La denuncia di Mariano Mura: "Mandata a casa perché avrebbe potuto turbare la sensibilità degli invitati"

“Non ho pubblicato mai niente perché preferisco ancora parlare in faccia alla gente ... ma ahimè oggi la mia rabbia la debbono conoscere tutti”. Inizia così la denuncia affidata a facebook da Mariano Mura, sposato da tre anni con una donna senegalese vittima, a suo dire, “di una gravissima discriminazione razziale”. La donna, che vive a Nuoro con il compagno, era stata contattata per lavorare come cameriera ad un ricevimento di nozze in un hotel, ma la selezionatrice dell’agenzia di catering l’avrebbe mandata a casa spiegandole che “avrebbe potuto turbare la sensibilità degli invitati”. 

“Signora capisco che la cosa possa sconvolgere il sereno svolgimento di una tale giornata ma avrei voluto che fossero gli stessi festeggiati ad esprimersi in merito perchè lei si è arrogata un diritto che non gli appartiene” si legge nel post condiviso su fb da Mura.  

“Sono pienamente cosciente che non è la sola a vedere il mondo in bianco e nero ma ciò non la giustifica anzi se provasse a guardarsi in faccia, cosa che le conssiglio, si sentirebbe fuori luogo, inadeguata al ruolo di mamma, inadeguata a tutto ciò che fa”. 

Mura ha poi spiegato al sito Casteddu on line che “non è purtroppo la prima volta che, a mia moglie, succede una cosa simile. Lei ha sempre voluto soprassederci, ma io ora mi sono stufato. Quanto è accaduto lo trovo ingiustificabile”. 

Fonte: Casteddu on Line →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mia moglie scartata come cameriera perché di colore"

Today è in caricamento