Venerdì, 6 Agosto 2021

Scopre il tradimento della moglie con un'app: rischia 15 anni di carcere

L'assurda vicenda vede come protagonista il 37enne Sean Donis, di New York, denunciato dall'ex moglie per averla spiata illegalmente con "trova il mio iPhone" e per aver violato il domicilio del suo amante

Nancy e Sean Donis

La vita di Sean Donis, un 37enne di Clifton, nei pressi di New York, è stata sconvolta in poco più di 17 mesi. La moglie Nancy lo ha tradito e abbandonato dopo sei anni di matrimonio, ha ottenuto il divorzio e lo ha anche denunciato alla polizia. Sean infatti l'aveva scoperta a letto con il capo grazie al sistema “trova il mio iPhone” e proprio per questo motivo rischia fino a 15 anni di galera. L'ormai ex moglie lo accusa di averla spiata illegalmente e di aver violato il domicilio del suo amante nella sera in cui li ha sorpresi.  

L'incubo di Sean ha inizio il 15 aprile del 2016, quando la moglie Nancy gli chiese di badare al loro figlioletto di quattro anni, in quanto lei doveva recarsi con delle amiche nella cittadina di Elizabeth. Quella sera il bambino cercò ovunque l'iPad della mamma per giocare, fino a quando all'uomo venne in mente l'idea geniale di cercare il dispositivo tramite “trova il mio iPhone”. Ma dopo aver iniziato la ricerca Sean si è accorto che l'iPad, portato via dalla donna, non stava viaggiando verso Elizabeth ma in direzione Pomona, nel New Jersey, località in cui abitava Albert Lopez, il 57enne capo di Nancy.

In quel momento Sean venne colto da mille dubbi, fino alla decisione di lasciare il piccolo dalla nonna e per mettersi in viaggio verso Pomona, dove l'uomo ha colto in flagrante la moglie, filmando il tradimento con il suo cellulare. Dopo un piccola zuffa tra amante e marito tradito, Nancy ha deciso di abbandonare Sean e di chiedere il divorzio, ottenuto nel febbraio del 2017. Ma se questo non fosse abbastanza, l'ultima tegola per il 37enne americano è arrivata lo scorso 20 luglio: una lettera lo informava che l'ex moglie lo aveva denunciato per aver spiato i suoi movimenti con l'app dello smartphone e per aver violato il domicilio di Albert Lopez. 

Da quanto riporta il New York Post, l'uomo dovrà comparire in tribunale il prossimo 20 settembre e secondo le accuse formulate rischia una pena fino a 15 anni di reclusione. “Una situazione assurda -  ha spiegato l'avvocato Howard Greenberg ai media statunitensi – quella di Sean può essere considerata una violazione ma non un reato. Poi lo stava facendo per un motivo ben preciso: scoprire il tradimento della moglie”. 

Fonte: New York Post →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scopre il tradimento della moglie con un'app: rischia 15 anni di carcere

Today è in caricamento