Giovedì, 23 Settembre 2021

Scritte omofobe contro uno studente, i compagni replicano esponendo decine di striscioni: "#siamotuttifroci"

E' successo all'istituto alberghiero di Brindisi, dove ragazzi e docenti hanno poi organizzato un flash mob fuori dalla scuola per dire basta all'omofobia

foto BrindisiTime

Alle scritte omofobe comparse contro uno studente dell'istituto alberghiero di Brindisi, un minorenne indicato addirittura per nome e cognome, gli altri ragazzi hanno reagito esponendo striscioni con l'hashtag #siamotuttifroci e #loveislove. 

Il dirigente scolastico ha fatto immediatamente cancellare le scritte e questa mattina studenti e docenti hanno organizzato un flash mob fuori dall'istituto, al quale hanno partecipato anche i ragazzi delle altre scuole della città. Alla manifestazione è intervenuto anche il ragazzo vittima degli insulti. "Io sono fortunato. Ho accanto la mia famiglia e i miei amici, oggi la vostra vicinanza mi fa sentire più forte in questo mio percorso di vita", ha detto. 

Altri ragazzi hanno voluto fare coming out e alla fine è intervenuto lo stesso preside, il professor Vincenzo Antonio Micia: "Questa scuola costruisce ponti e non permetterà l'omofobia". 

Fonte: Repubblica →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte omofobe contro uno studente, i compagni replicano esponendo decine di striscioni: "#siamotuttifroci"

Today è in caricamento