Lunedì, 12 Aprile 2021

"Se mi metti una nota, chiamo mio padre che è un pugile e ti spacca la faccia"

Nuovo caso di bullismo a scuola, questa volta in un istituto tecnico del Bolognese

Immagine d'archivio

"Se mi metti una nota, chiamo mio padre che è un pugile e ti spacca la faccia. Ti conviene non farlo", sarebbe stata questa la minaccia rivolta da uno studente di in un istituto tecnico in provincia di Bologna al suo professore. A riportarlo è 'Il Resto del Carlino' nella cronaca di Bologna. Secondo il quotidiano, lo studente stava disturbando la classe e il docente aveva aperto il registro per mettergli una nota. A quel punto l’alunno è andato su tutte le furie. Dopo le parole minacciose, il giovane avrebbe preso a pugni la lavagna.

"Il professore spaventato racconta tutto ai carabinieri, denunciando lo studente per minacce e i militari passano tutto alla procura dei minori", scrive il 'Resto del Carlino'.

"Il nostro compito è quello di punire certi comportamenti – sottolinea la preside dell’istituto professionale al quotidiano - Cosa che facciamo in modo rigoroso prevedendo sospensioni dai 10 ai 15 giorni. Non dimentichiamoci, però, che è compito della scuola anche rieducare questi ragazzi e recuperarli".

Sulla denuncia nei confronti del giovane, la preside non è convinta: "La scuola in questa decisione non c’entra – conclude – Non posso impedire azioni isolate, ma credo che le denunce vadano fatte nei casi necessari e prestabiliti dalla legge".

Fonte: Il Resto del Carlino →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Se mi metti una nota, chiamo mio padre che è un pugile e ti spacca la faccia"

Today è in caricamento